Durante una della notti insonni stavo girando sulla rete curiosando in particolare nella storia di Apple e della sua nascita e crescita. Ovviamente come tutti mi ero focalizzato sulla figura di Steve Jobs e della sua vita fuori e dentro la Apple passando fra le varie interpretazioni del personaggio sia negative che positive ( a me piacciano quelle positive ).

Senza dubbio rimane una figura unica, un genio che ha contribuito allo sviluppo della tecnologia a livello mondiale.

Pian piano che leggevo vari aneddoti, storie e vedevo immagini maturavo l’idea che Jobs ha avuto anche, non so se per caso o per genio, la fortuna di avere al suo fianco dei collaboratori fantastici, anche loro dei geni, che anch’essi a loro modo hanno contribuito alla sua fama ed a quella del marchio Apple.

In particolare sono rimasto affascinato da due collaboratori, due donne due miti:

Susan Kare parte del team Mac iniziale, con il compito di progettare il design delle icone e della ‘user interface’. Il suo stile minimalista è stato ripreso da designer di tutto il mondo, diventando un modello.

Sarah Clark che nei due anni necessari alla compilazione del codice “Newton platform” non lasciò quasi mai il suo ufficio pur avendo un figlio neonato che portava con sé. Il Newton prometteva la facilità d’uso combinata con un sistema di riconoscimento della scrittura e persino un riconoscimento vocale (anche se solo in inglese e solo per alcuni modelli). Pur non avendo avuto successo il sistema Newton continuò ad avere un certo seguito.

Delle due, data la mia passione per il design, sono rimasto incantato dal genio e dalla storia di  Susan Kare pioniera della Pixel Art che disegnò molti dei font, delle icone e degli elementi grafici del Mac OS.

Fra le sue opere più famose ci sono:

I FONT: Chicago, Cairo, Geneva
font

LE ICONE: Dogcow, Mac felice, simbolo del tasto comando
icone

Fra le sue opere ci sono:

  • parte dell’interfaccia grafica di Windows 3.1
  • le carte del celeberrimo Solitario
  • parte di OS/2 e di Nautilus
  • le icone per i “regali” virtuali presenti su Facebook

Notizia delle ultime ore è che la Kare farà parte del team dei creativi di Pinterest, non come rappresentante dell’azienda, ma lavorerà a tempo pieno per la grafica del sito.

Per maggiori dettagli http://www.kare.com/ dove trovate il fantastico portfolio di Susan e lo store http://www.kareprints.com/ dove potete comprare le stampe autografe in edizione limitata delle sue più famose creazioni. Io un paio le acquisto!

Schermata 2015-07-31 alle 14.35.57

Alla fine che dire, è evidente che il successo di un’azienda, ed in questo caso anche di una persona, deriva molto spesso anche dalla genialità dei propri collaboratori.
N.B. Le donne stanno un passo avanti !!