Qualche giorno fa ho pubblicato questa immagine. Non mi ha sorpreso non vedere interazioni sul post. Perché associare la terra e delle mani sporche al concetto di web 3.0 è un po’ da folli, o quantomeno particolari!

Un sacco di persone parlano di Web 3.0 ma in realtà non solo non esiste, ma di fatto nessuno sa bene cosa sarà, visto che una definizione unica non esiste ed è difficile darla.

Per me la cosa che più si avvicina è proprio la terra. La coltivazione della terra per essere precisi.

In questi 5 punti:

Ci si deve sporcare le mani senza troppe chiacchiere.

Curare il cliente come se fosse un germoglio appena spuntato dalla terra.

Dobbiamo nutrirlo di informazioni

Crescere insieme a lui senza riempirlo di troppe nozioni

Fornirgli dei risultati

E quando ha raggiunto la sua piena crescita gioire con lui per i risultati ottenuti e raccogliere i frutti del comune sforzo.

Io vivo nel backstage del web, tutti i giorni sudo sulla tastiera il “pane quotidiano”.
E ho studiato agronomia, ho dato un sacco di esami di chimica. A me le cose, devon tornare come una formula. I discorsi al vento. Che vadano a concimare altrove.

Il futuro sarà per quelli che hanno seminato nel modo giusto ed hanno aspettato con pazienza di vedere i propri frutti.

Si perché in natura i frutti sono il mezzo per creare altri semi.

#telodiceilduca